21 febbraio 2016

Alla fine tutti stanchi, ma soddisfatti! E’ stata una grande emozione essere in Piazza S. Pietro per l’udienza con il Santo Padre, immersi in una grande folla a vedere ed ascoltare Papa Francesco, nonostante non si è riusciti ad essere più vicini a Lui, ma non importa l’importante è stato “esserci”.

Le esortazioni di Papa Francesco che abbiamo ascoltato: “Portare sempre una carezza agli altri, a quelli che hanno bisogno, a quelli che hanno una sofferenza o sono tristi……..Avvicinarsi con quella carezza di Dio che è la stessa che Lui ha avuto con noi: sempre portare quella carezza di Dio, perché così Dio ci ha accarezzato. Che il giubileo possa aiutare la nostra mente e il nostro cuore a toccare con mano l’IMPEGNO di Dio per noi, e grazie a questo, a trasformare la nostra vita in un IMPEGNO di misericordia per tutti”……..

……”Quando mi IMPEGNO vuol dire che assumo una responsabilità e un compito verso qualcuno e significa anche lo stile, l’atteggiamento di fedeltà e di dedizione, di attenzione particolare con cui porto avanti questo compito…… Ogni giorno mettiamo IMPEGNO nel lavoro, nelle attività, ma anche nello sport e nelle attività libere, mettiamo la buona volontà e le nostre forze per migliorare la vita”…….: