URLI SILENZIOSI PER I NOSTRI GUERRIERI

L’altra sera abbiamo avuto il piacere di ricevere in “casetta” la visita di una rappresentanza dei LIOTRIZZATI, uno dei tanti gruppi di appassionati tifosi che, dagli spalti dello Stadio A. Massimino (e non solo), sostengono il Catania Calcio.

Da tempo ci avevano contattato: sono finalmente venuti dopo aver raccolto dei fondi per acquistare i doni che ci hanno portato: lenzuola colorate, libri di ogni tipo (romanzi, fiabe, etc.), quaderni da colorare con relativi colori, una pila di DVD con innumerevoli cartoni animati.

Ci siamo intrattenuti a parlare per più di un’ora, di ogni cosa e soprattutto della forza e del coraggio dei nostri indomiti guerrieri.

Non hanno voluto immortalare con nessuna foto ricordo questi momenti ed il nostro pensiero è istantaneamente andato a quanti, durante queste ultime festività natalizie si sono avvicinati alla nostra Associazione, in punta di piedi, con compostezza, per manifestare la loro vicinanza ai nostri guerrieri ed alle loro famiglie……. con uguale modalità…… con un urlo silenzioso…..

………. I carabinieri di una caserma catanese, accompagnati dai nostri amici di Auchan Porte di Catania, portando tantissime cose utili per la casetta, ma scrupolosamente a nome di tutti i colleghi dei vari reparti cittadini; i componenti di gruppi di Softair (quelli che si divertono “a giocare alla guerra”), che dopo una loro mega giocata hanno portato in Reparto, nei giorni natalizi, accompagnati da noi, regali personalizzati a tutti i ragazzi ricoverati ed in casetta; i genitori di un nostro angelo insieme ad un loro amico, dopo quattro anni hanno fatto la stessa cosa; il dirigente dell’Azienda Tornado srl, accompagnato da un nostro ex consigliere, che ha portato cuscini e tanti panettoni per tutti.

I nostri amici LIOTRIZZATI congedandosi da noi ci hanno voluto lasciare una sciarpa della “squadra del cuore” ed un quadretto con la “lettera ai piccoli guerrieri” , che appenderemo in casetta. Qualche frase risuona e fa da eco: “…… ci ha fatto capire cosa vuol dire sorridere nelle avversità, …… non esiste età per essere forti”. Ed ancora: “…… grazie per averci mostrato l’essenza della parola VIVERE”.

Grazie ragazzi!!!
Grazie a quanti ci stanno vicini in questa maniera….