E’ stato il piccolo Paolo, su indicazione del Prof. Schilirò, a dare il via alla rimozione del telone che copriva il murales realizzato dai ragazzi della IV F del Liceo Artistico Emilio Greco di Catania. Questo il pensiero del Prof. Schilirò, già Direttore del Reparto di Oncoematologia Pediatrica e fondatore dell’Associazione Ibiscus: “Questo splendido lavoro è stato realizzato per i ragazzi ed è giusto non sia io ad inaugurarlo, ma che sia un nostro ragazzo a farlo!”

Ci sono voluti 150 ore di lavoro in due diversi anni per vivacizzare il muro di contenimento frontale alla Casa Accoglienza Ibiscus alto tre metri e mezzo e lungo sessanta metri. L’opera è stata realizzata nell’ambito del Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro “Vivere a Colori”, avallato dalla Cooperativa Sociale Mosaico, ed è uno dei tanti progetti già deliberati dal CD Ibiscus nell’ultimo anno.

Con grande entusiasmo e professionalità la prof. Lea Bonaccorsi, docente del Liceo E.Greco, ha coordinato con l’aiuto di altri insegnanti (Maricchiolo, Gullotta, Privitera) e di assistenti tecnici (Caselli e Privitera) il lavoro ideato, creato e realizzato da 30 brillanti ragazzi, quest’anno in IV F.

Stupendo il filo conduttore del progetto: dalla lampada magica di Aladino si espande la polvere incantata che “fa apparire” tantissimi personaggi di fiabe, fumetti e cartoni animati, interpretando così i desideri dei bambini. Non solo: durante la lavorazione sono stati coinvolti anche i nostri ragazzi, ospiti in casetta, che hanno richiesto l’aggiunta di altri soggetti dei fumetti a loro cari e che hanno partecipato apponendo l’impronta delle proprie mani e del proprio nome in una porzione del muro, a completamento dell’opera.

Oltre al Prof. Schilirò sono stati presenti all’inaugurazione la prof.ssa Russo, direttore del Reparto di Oncoematologia pediatrica, il Dirigente Scolastico del Liceo E. Greco prof. Massimino, il dr. G. Bonaccorsi, Direttore Generale f.f. del Policlinico, la dr.ssa Reitano responsabile URP, oltre a tantissima gente comune ed ai nostri preziosissimi volontari Ibiscus.

Al termine della cerimonia, dopo un semplice rinfresco, alcuni ragazzi della IV F, taluni con le vesti di Biancaneve, Trilly, Alice ed Ariel, hanno voluto incontrare davanti la porta del Reparto i piccoli pazienti ricoverati per allietarli con brevi fiabe ed una soave canzone.

Una mattinata all’insegna di arte, fantasia, creatività per dipingere con svariati colori l’umore dei nostri grandi GUERRIERI. E da oggi la nostra casetta avrà certamente una tinta diversa e anche un sorriso smagliante: quello lasciatoci da questi meravigliosi amici del liceo Artistico E.Greco di Catania.