Spente le luci delle ribalta (dopo aver respirato le armoniose note  confezionate per la nostra Associazione dal gentilissimo Maestro Vito Arena) eccoci calcare il verde prato dello  Stadio Angelo Massimino:   4 ore di divertimento e spensieratezza per ritrovarci, la stessa sera,  alla fine di una gara di tiro al piattello a Sigonella, immersi ma non intontiti in una grande festa per la vita organizzata con ammirabile maestria dai gentilissimi amici Lions di Acitrezza.

Venti giorni pieni di allegria, di solidarietà e di affetto con tanti amici che ci circondano, ci stimano, ci coccolano. Ma senza dimenticare i nostri impegni quotidiani: un C.D. sempre coeso ed attento che delibera bonus, contributi straordinari, l’acquisto di nuove poltrone/divani per i genitori per il nostro Reparto finalmente riaperto dopo il lungo periodo di lavori, tante proposte di progetti da realizzare, il serrato dialogo fra genitori sempre pieni di speranza, il silente lavoro di contorno dei nostri energici volontari in casetta.

Ma il nostro pensiero è proiettato anche nei piccoli ma importanti episodi che si sono susseguiti: i preparativi e l’organizzazione dell’evento dell’anno “Un gol per un sorriso”: incontri, autorizzazioni, richieste, acquisti, ….. sorrisi. Il reintegro dei completini, l’attesa dei nostri ragazzi e dei loro genitori, la voglia matta dei nostri bravi medici di scendere in campo, la lista dei convocati,…… sorrisi.

Ed eccoci arrivati allo stadio (un solenne ringraziamento a tutti gli organizzatori che hanno reso possibile questo momento), i gonfiabili per i più piccoli, le mascotte, tatuaggi per tutti, un’ala della tribuna riconoscibile da un solo colore (il bianco) colma di festanti famiglie con maglietta Ibiscus, …….. sorrisi.

Eccoci in campo: una miriade di ragazzini ad inseguire, appassionati,  tanti palloni sul fresco prato del Cibali, i nostri bambini finalmente a trastullarsi nel campo in una domenica di inizio estate, tutti con l’immancabile ….. sorriso. Il nostro grande Marco instancabile, senza sosta, a fare la spola tra campo e tribuna per le mille fotografie dei …. sorrisi. Grande Marco!

Ma ecco arrivare il momento più atteso: dietro l’immancabile colonna sonora del rituale inno e della possente voce della speaker ecco l’uscita in campo delle prime due Squadre Ibiscus e Catania All Stars:  la prima vera ed immensa emozione per medici, genitori, infermieri, simpatizzanti, ragazzi guariti, accompagnati per mano, dai nostri ragazzi presenti ed orgogliosi di esserci, lo schieramento sul terreno di gioco, il pullulare di scatti di fotografie da bordo campo, strapieno come non mai, e dalle tribune. Ed anche qui commozione e …. sorrisi.

Che importa poi se la nostra squadra ha perso le due partite disputate, incassando tanti gol e realizzandone solo due (uno per partita): l’importante è stato “esserci”, anche sotto l’imprevista e breve pioggia caduta ad un certo punto della partita e ….. sorridere insieme alle nostre famiglie, ai nostri amici, ai nostri sostenitori per uno spensierato pomeriggio diverso dalla routine.

Per la cronaca le altre due squadre intervenute sono state quelle della Polizia e  quella degli Avvocati ( i vincitori del quadrangolare): ambedue abbandonando il terreno di gioco con la fatidica coppa in mano hanno lasciato tangibili  …. sorrisi reali e materiali.

A questo punto ha senso parlare dell’incasso. No, meglio parlare della grande festa che ci ha visto ancora accomunare ed aggregare con l’unico ed insostituibile obiettivo: …… il SORRISO.

Ma allora si potrebbe concludere che siamo perfetti! Assolutamente no. Qualche discussione, talune incomprensioni, come sempre accade in una normale ma grande famiglia. Il dialogo sia sempre la nostra forza, il SORRISO la nostra energia, perché alla fine abbiamo sempre e solo da imparare dai nostri audaci e sorridenti GUERRIERI!

LEGA IBISCUS ONLUS