I nostri guerrieri Alessandra, Andrea e Giovanna sicuramente ricordano con piacere l’esilarante asta dei vini, formaggi e miele di ape nera organizzata nel periodo natalizio dello scorso anno nei saloni della Fondazione Margherita a Castiglione di Sicilia da Pietro Di Giovanni e Domenico Lombardo: tanto divertimento , una sana occasione per stare insieme con canzoni, musiche battute, scenette per una importante raccolta fondi, e con uno spazio dedicato alla divulgazione delle problematiche legate alla nostra Associazione. Più di 400 bottiglie offerte all’asta, un delizioso buffet finale ed anche dei regali natalizi per i nostri ragazzi presenti.

Successivamente Pietro e Domenico, come promesso, sono venuti a trovarci in casetta. L’hanno visitata, si sono complimentati per il lavoro svolto dall’Associazione e con molto entusiasmo hanno accettato la nostra richiesta di utilizzo di parte della somma raccolta durante la manifestazione (un’altra quota è stata destinata ai dei bambini del Malawi): il rifacimento delle poltrone letto, veramente malridotte, utilizzate dai genitore nelle stanze del Reparto, comprese quelle presenti nelle stanze delle infermiere.

E’ stata così individuata la ditta per la realizzazione dei lavori, che alla fine ha sistemato, a più riprese (per non privare le stanze purtroppo sempre piene) ben 10 poltrone alle quali ha sostituito strutture, braccioli, sedili, rivestendole in similpelle in parte od interamente, sotto l’attenta direzione del caposala Luigi Coppola con la collaborazione del nostro Giuseppe. Un’altra poltrona, nuova, è stata acquistata da Ibiscus.
Ognuno di noi genitori sa quanto sia utile disporre di un posticino dove poter “seguire” il proprio guerriero che combatte la sua faticosissima battaglia!

Che dire a Pietro e Domenico, che erano desiderosi di vedere subito la realizzazione del progetto concordato e promesso?
Vi abbiamo fatto aspettare un tantino, ma alla fine un semplice ma caloroso ringraziamento da parte di noi genitori è anche un’opportunità per sentire anche dall’esterno l’affetto di chi è disposto a sostenere la nostre battaglie.
Grazie Pietro!, Grazie Domenico!